dolci
foto di Cinzia Rui, scattata a Londra


Sì, sempre più sovente finiamo per mangiare nei ristoranti dietro casa per poter gustare con tranquillità un bicchiere di vino o non proviamo più posti nuovi, magari lontani, per non dover usare l’auto perchè la sera siamo stanchi, ma c’è chi, oggi, propone dei servizi innovativi per ovviare a questi problemi.


Il ristorante “il Bric” di Moncalieri a Torino al Colle della Maddalena[www.ristoranteilbric.it] propone “cenare in collina senza usare l’auto con servizio taxi gratuito (da e per Torino Città, minimo 2 persone)”, in modo che i propri ospiti possano divertirsi e tornare a casa senza pensieri ed in sicurezza.
Parola d’ordine è “Il Bric viene a prenderti stasera”.


E sempre per i Torinesi c’è un servizio 24h24, “Yo-yo”, [http://www.yoyo-torino.it/] ideato da Carlotta Fabietti nel 2009, pensato per chi per vari motivi non se la sente di o non può guidare al ritorno. L’autista di “Yo-yo” raggiunge il cliente (che lo ha chiamato col numero verde) con un mini-scooter pieghevole che verrà riposto nel bagagliaio dell’automobile del cliente, poi l’autista guiderà l’auto del cliente, portandolo in piena sicurezza a destinazione.


Yo-yo fornisce sul sito anche le dimensioni dello scooter ripiegato e le tariffe diurne e notturne, concorrenziali rispetto a quelle dei taxi e con un trattamento di favore (tariffa agevolata diurna) per chi ha più di 70 anni.
Il servizio può risultare utile anche in altre occasioni, per esempio quando si deve riportare a casa l’auto dall’aeroporto o la si deve portare dal meccanico.


Yo-Yo è un’impresa nata con la consulenza del Mip della Provincia di Torino , Sportello provinciale per la creazione d’impresa che offre ai potenziali imprenditori e lavoratori autonomi un supporto gratuito per far decollare la loro impresa.

Il sito ed il numero verde del Mip [http://www.mettersinproprio.it/] forniscono informazioni generali e orientamento sul lavoro in proprio e consentono di fissare un appuntamento.
Il tutor aiuta ad approfondire gli elementi essenziali del progetto d’impresa/lavoro autonomo e offre un supporto per elaborare il “piano di fattibilità”.



Sempre a proposito di come tramite il web si possa comprare e farsi spedire i prodotti a casa, segnalo un articolo molto interessante di tgcom24.mediaset [Il mondo a portata di clic, con il web arriva tutto a casa] in cui si parla dei nuovi servizi a domicilio, prenotabili anche via web, dalla ristorazione sushi al gelato, ai farmaci, al personal trainer, alle ricariche telefoniche, alle sigarette elettroniche …




scritto da Monica Cordola